Semi di asparagi prococe argenteuil tipo grosso asparagus officinalis

LAROSASKU: 342

Prezzo:
€2,40

Tutti i prezzi includono l'IVA.

Spedizione GRATUITA per ordini oltre 249,00 €. Escluse zone disagiate
Disponibilità:
Disponibilità immediata

COVID-19 - Tempi di Consegna

La nostra operatività prosegue regolarmente. Gli ordini vengono consegnati in 2/4 giorni lavorativi. Isole e zone disagiate richiedono qualche giorno in più.

Descrizione

Selezione a ciclo precoce con turioni di grosso calibro di colore verde medio con sfumature violacee. Buona produttività.

Nome scientifico:Asparagus officinalis

SEMINA :da febbraio a giugno. Diradare dopo circa 1 mese lasciando una pianta ogni 10 cm. Nella primavera successiva si otterranno le "zampe".

DISTANZA trapiantare le zampe da novembre a marzo, ad una distanza di circa 30 cm. l’una dall’altra, in solchi distanti 130-150 cm e profondi 20-50 cm.

RACCOLTA si effettua l’anno successivo al trapianto delle "zampe" da aprile a maggio.

L’asparago (Asparagus officinalis) è una pianta perenne della famiglia delle Asparagaceae coltivata per i turioni carnosi che emergono dal terreno in primavera. E’ caratterizzata dal rizoma orizzontale sotterraneo, un fusto da cui si dipartono i turioni appunto, cioè gli steli che una volta ramificati portano le foglie a scaglie e i cladodi, cioè i rametti modificati simili a foglie aghiformi, a disposizione verticillata, che nell’insieme danno un aspetto molto leggiadro alla pianta. Gli asparagi arrivano anche oltre gli 1,5 metri di altezza. La pianta è monoica o dioica, quindi esistono asparagi maschi (che producono i turioni migliori) e asparagi femmine che dopo la fioritura in maggio-giugno e la fecondazione producono numerose bacche rosse che maturano tra settembre e ottobre e contengono i semi scuri in numero variabile da 1 a 4, ma possono esistere anche asparagi con fiori ermafroditi. I fiori hanno sei tepali biancastri, sei stami e/o tre pistilli. Le radici sono fascicolate e superficiali. L’asparago officinale è naturalizzato in quasi tutta la penisola con l’eccezione di Puglia e Calabria, tra 0 e 1000 metri sul livello del mare. Tra le varietà coltivate ricordiamo il "Precoce di Argenteuil", "l’asparago di Pistoia", il "Grosso di Erfurt", il "Violetto di Albenga".

Pagamento e Sicurezza

American Express Apple Pay Google Pay Maestro Mastercard PayPal Shop Pay Visa

Le tue informazioni sono riservate e sicure. Non conserviamo e non abbiamo accesso ai dati della tua carta.

Potrebbero interessarti

Visti di recente